Consigli (e strumenti) per inviare newsletter che funzionano

Come creare una newsletter efficace? Ecco una guida completa all'invio di newsletter. Parleremo di obiettivi, piattaforme, cosa scrivere, da dove inziare.
Inviare newsletter
14 Luglio 2021
Se sei qui, probabilmente ti starai chiedendo in che modo integrare le newsletter nella tua strategia di marketing, perché farlo e da dove iniziare.

Sono tutte domande più che lecite, anzi, importantissime da porsi prima di acquistare qualunque email marketing software o prima di investire tempo nell'email marketing. In questo articolo troverai tutto quello che ti serve sapere sull'invio di newsletter.

Smshosting è una piattaforma multicanale, con cui puoi inviare newsletter e email, integrandole a tutti gli altri strumenti come SMS, CRM, landing page, coupon sconto, fidelity card e altri. Se vuoi mettere subito le mani in pasta, puoi > provare gratis Smshosting per 30 giorni. Senza carta, senza rinnovo 😉

Indice:
Cos'è una newsletter
Quali obiettivi puoi raggiungere con l'invio di newsletter

Piattaforma per l'invio di newsletter: quale scegliere
Creare una newsletter grafica: consigli utili

Quando inviare una newsletter
GDPR email: raccogli il consenso
Ed ora tocca a te!


Se preferisci la versione video, eccola:

Consigli (e strumenti) per inviare newsletter che funzionano

Ecco una guida completa all'invio di newsletter. Parleremo di obiettivi, piattaforme, cosa scrivere, da dove iniziare.

Cos'è una newsletter

Una newsletter è un'email che puoi inviare ai tuoi contatti per aggiornarli e informarli con vari tipi di contenuto:

  • prodotti e servizi
  • notizie del settore
  • contenuti di valore
  • sconti e offerte

A differenza delle DEM (direct email marketing) che sono delle email di carattere puramente commerciale, le newsletter sono email con una valenza informativa e meno commerciale. Cosa vuol dire? Che le newsletter non servono a vendere?

No, ci aiutano a vendere, eccome! Ragioniamo insieme: in un contesto in cui gli utenti sono sempre più bombardati da pura pubblicità, ricevere un'email che contiene sì i prodotti, ma anche contenuto, ispirazione, informazioni utili, è sicuramente un ottimo modo per spingere gli utenti all'acquisto.

Una domanda che spesso viene fatta è: "non ho un e-commerce, posso mandare lo stesso newsletter?"
Assolutamente sì! Non è che puoi, devi 😉 L'email marketing, così come l'SMS marketing, sono due canali molto efficaci e trasversali per qualsiasi tipo di attività.
Prosegui nella lettura e vedrai che ci darai ragione!

Quali obiettivi puoi raggiungere con l'invio di newsletter

Come spesso diciamo, la cosa fondamentale prima di investire tempo e risorse in qualsiasi attività (di marketing e non), è avere ben chiaro lo scopo. Quindi, la prima domanda da porci è: quali obiettivi vuoi e puoi raggiungere con l'invio di newsletter? Ecco i principali e i metodi con cui puoi raggiungerli.

Brand awarness

La newsletter è uno degli strumenti più efficaci per avvicinare l'utente alla tua attività e renderla più famigliare.
Usa i colori del tuo brand, rendila riconoscibile, mantieni graficamente un fil rouge anche con i social (e con il sito, se ce l'hai). L'identità visiva è molto importante perché aiuta a far scattare quella lampadina nell'utente e a colpo d'occhio dire "ah ok sono loro":

Anche (e soprattutto) il contenuto delle newsletter ha un ruolo fondamentale nella costruzione della brand awarness: è proprio inviando contenuti rilevanti, interessanti per gli utenti, che riesci ad avvicinarli al brand.
Cosa inviare?

  • Racconta come l'azienda può aiutare a risolvere alcuni problemi. Per esempio un'attività che vende prodotti solari potrebbe inviare un contenuto di questo tipo: hai la pelle delicata? Ecco 5 consigli per non scottarti
  • Hai un blog? Invia una newsletter che rimandi ai nuovi contenuti, il content marketing è molto efficace in questo.
  • Crei dei tutorial per raccontare come usare i tuoi prodotti o servizi? Inserisci i video nelle tue newsletter!
  • Ti appassiona l'idea di creare contenuti coinvolgenti? Una tecnica molto interessante è lo storytelling: leggere una storia, un racconto, riuscire a provare delle emozioni è molto stimolante e crea sintonia con il brand.

Ecco un esempio di newsletter con obiettivo brand awarness da Shopify, piattaforma per creare negozi online, che quindi si rivolge a proprietari di attività:

invio_newslettr_obiettivo_brand_awarness

Aumentare le vendite

Questo obiettivo è molto chiaro e probabilmente comune a tutte le aziende 😉 Per aumentare le vendite con l'invio di newsletter puoi scegliere se utilizzare un approccio diretto o indiretto.

Se scegli l'approccio indiretto, inserisci nella newsletter dei contenuti, che guidino l'utente per esempio alla sezione blog o risorse del sito. In queste pagine inserirai poi una call to action (invito all'azione) che porti l'utente ad effettuare l'acquisto.

Oppure puoi scegliere la strada dell'approccio diretto, inserendo nella newsletter foto, descrizioni e video dei tuoi prodotti. Per esempio, quando ci sono dei nuovi arrivi in negozio o articoli scontati o semplicemente vuoi mostrare quello che offri, invia una newsletter! Ecco un esempio da Colvin, consegna di fiori a domicilio:

invio_newsletter_colvin

Vuoi vedere altri esempi di newsletter? Prendi spunto dai big brand!

Lead generation e lead nurturing

Le newsletter sono un canale molto interessante per la lead generation e per accompagnare i lead all'acquisto. Perché?

  • Hanno una bassa barriera d'ingresso: non serve un elevato sforzo per iscriversi alla newsletter e, in fondo, gli utenti ormai sono abituati a lasciare la loro email
  • Si rivolge a persone interessate a ricevere aggiornamenti dalla tua azienda e quindi probabilmente propense ad acquistare (ad un certo punto del loro ciclo di vita).

Il tuo compito è "guidare" i nuovi contatti verso la conoscenza del prodotto, l'interesse, la conversione e la fidelizzazione. Le newsletter sono ottime in questo, l'importante è inviare il contenuto giusto, al momento giusto. Per fare questo, puoi anche farti aiutare dai workflow di marketing automation., ovvero dei messaggi automatici in base al comportamento degli utenti (utilizzo del coupon, iscrizione alla fidelity card etc.).

Fissare obiettivi chiari e specifici fin dall'inizio ti aiuta a misurare i risultati. Per esempio, vuoi aumentare la brand awarness? Vuoi accompagnare nuovi contatti a diventare clienti?

In base agli obiettivi, stabilisci precisi KPI per valutare l'efficacia delle tue newsletter. Quali possono essere i KPI? Aumento delle ricerche del tuo brand su Google, o interazione nei social media (per obiettivo brand awarness), numero di clienti (per obiettivo lead generation e lead nurturing), valore marginale delle vendite (per obiettivo vendita) e così via.

Piattaforma per l'invio di newsletter: quale scegliere

Una volta stabilito cosa vuoi ottenere, passiamo alla fase d'azione 💪 Come raggiungere quello specifico obiettivo con le mie newsletter? Il primo step è scegliere un'adeguata piattaforma, che ti consenta a livello operativo di avere tutto quello che ti serve.
Ecco le principali caratteristiche che una buona piattaforma dovrebbe avere:

  • Template o modelli pronti all'uso, per facilitarti nella realizzazione di newsletter grafiche accattivanti. Per esempio, ecco alcuni template che trovi in Smshosting: newsletter_template
  • Editor drag and drop, che ti permetta di "trascinare" i blocchi già pronti, posizionarli dove preferisci e personalizzare il contenuto. Non dovrai utilizzare HTML o avere alcuna conoscenza tecnica

  • Report e analisi delle campagne email, che ad oggi tutte le piattaforme in linea di massima hanno.

  • Marketing automation, per poter inviare email automatiche in base al comportamento degli utenti, per esempio l'email dopo un acquisto, o in base a caratteristiche o informazioni degli utenti, per esempio email per augurare buon compleanno o email ai clienti scarsamente attivi.

  • Strumenti per la lead generation, come newsletter form e landing page. La piattaforma che scegli ti deve consentire di raccogliere nuovi contatti, così li avrai direttamente a disposizione per invio delle newsletter.

  • Gestione contatti: più ricco è il database, più potrai inviare comunicazioni mirate ed efficaci. Ecco perché è importantissimo avere una piattaforma che ti consenta di tenere traccia del comportamento e delle informazioni lasciate dall'utente.

    In questo Smshosting ti aiuta molto, perché oltre all'integrazione con siti web e e-commerce (tramite API o sign up form), è utilissimo per raccogliere dati sugli utenti offline. Facciamo qualche esempio:
    👉 Con le fidelity card digitali, puoi tenere traccia degli acquisti, inviare comunicazioni a chi non acquista da un po' in negozio oppure a chi ha speso molto durante l'anno filtro_spesa_contatti 👉 Puoi inviare una newsletter con un coupon digitale personalizzato e validare il codice a chi viene in negozio a riscuoterlo (così segni chi lo utilizza).

  • Multichannel: se la piattaforma che hai scelto ti consente di inviare SOLO newsletter, pensaci due volte. La cosa interessante di piattaforme multicanale come Smshosting, è proprio la possibilità di avere più canali e strumenti a disposizione, integrati tra loro.

> Prova gratis Smshosting per 30 giorni. Senza carta, senza rinnovo.

Confronta più piattaforme, cosi ti fai un'idea di quella migliore per le tue esigenze:
Smshosting vs Mailchimp
Smshosting vs Mailup
Smshosting vs SendinBlue

Creare una newsletter grafica: consigli utili

Passiamo alla parte più creativa delle newsletter: come creare una newsletter grafica, che porti l'utente alla conversione (qualsiasi essa sia)?
Premessa: se utilizzi Gmail, Outlook o qualsiasi altro provider inviando email "multiple" in ccn (copia conoscenza nascosta), questo NON significa inviare newsletter e non ti permette in alcun modo di inviare qualcosa di "grafico". Se stai usando questo procedimento, fermati e torna al precedente paragrafo, ti accorgerai di quanto importante è usare una soluzione completa nell'email marketing 😊

In questo video tutorial ti mostriamo come creare una newsletter grafica con Smshosting:

Email editor: come creare una newsletter in pochi minuti

In questo video vediamo passo passo come creare un'email da zero in pochi minuti.



Newsletter Design

Ecco alcuni consigli per il design delle tue newsletter:

  1. Logo in alto, per far capire subito all'utente a colpo d'occhio chi sei.
  2. Chiarezza: usa titoli, sottotitoli, mantieni gli spazi (non tutto attaccato!), usa pulsanti call to action facili da trovare. Ricordati che il tuo obiettivo è far concentrare l'utente su ciò che conta, aiutalo con una struttura della newsletter semplice ed accattivante.
  3. Usa immagini o video di alta qualità: ti aiuta ad attirare l'attenzione degli utenti e a trasmettere quello che vuoi dire, in modo più rapido che le parole.
    Qualche consiglio?
    • Se hai la possibilità, investi in un piccolo servizio fotografico, è materiale che ti sarà molto utile oltre che per le newsletter, anche per Instagram e Facebook
    • Puoi usare siti gratuiti per stock di foto, come Pixabay, Pexels o Freepick, anche se sì sa, le immagini di stock non fanno lo stesso effetto
    • Hai scattato delle foto con il tuo smartphone? Ad oggi i dispositivi mobili hanno delle ottime fotocamere! Se vuoi, puoi usare strumenti come Canva.com per inserire grafica nelle tue foto, senza la necessità di avere competenze tecniche.

consigli_newsletter_grafica

  1. La tua newsletter deve essere responsive! Cioè? É importante che si veda correttamente sia da desktop sia da mobile. Per esempio, in Smshosting hai l'anteprima di entrambe le versioni quando realizzi l'email:

newsletter_responsive

La maggior parte delle piattaforme di email marketing ti danno la possibilità di realizzare newsletter con queste caratteristiche. Scegli quella con cui ti trovi meglio e crea newsletter uniche ❤️

Copywriting

A braccetto con il design delle newsletter, va il copy, ovvero quello che scrivi nelle tue email.
Cerca di esprimere i concetti in modo chiaro, usando frasi semplici e di immediata comprensione. Chi legge non ha voglia di "scervellarsi", di cercare di capire quello che vuoi dire 😊

Ecco qualche consiglio pratico:

  • Presta molta attenzione all'oggetto email e al pre-header, perché sono i due elementi che "convincono" l'utente ad aprire l'email. In questo video trovi qualche utile spunto:

    Come scrivere un oggetto email efficace per il tuo marketing

    Ecco 8 consigli per scrivere un oggetto email efficace ed aumentare il tasso di apertura del tuo email marketing
  • Nell'header dell'email (la prima parte) inserisci una frase che incuriosisca l'utente e lo inciti a procedere nella lettura. Riprendendo l'esempio di prima, Colvin scrive "I fiori più attesi dell'estate" - se tutti li attendono, vuol dire che saranno belli, almeno ti verrà la voglia di darci un occhio 😉 header_newsletter

  • Corpo della newsletter: tieni sempre a mente qual è il tuo obiettivo mentre scrivi la newsletter e cerca di guidare l'utente alla conversione (lettura articolo blog, acquisto nel sito web, venire in negozio).
    Posiziona i pulsanti call to action (di invito all'azione) in modo intelligente - usando colori in linea con la tua identità visiva.

  • Nel footer della newsletter generalmente si inseriscono i riferimenti e i pulsanti social. Altro punto importante, per rispettare le leggi anti SPAM, è il fatto di lasciare sempre la possibilità di disiscrizione all'utente.

invio_newsletter_leggi_anti_spam

Personalizzazione

L'email marketing ha un grande vantaggio: ti permette di inviare un messaggio personalizzato ai clienti.
Per esempio, puoi inserire nell'oggetto o nel corpo dell'email in automatico alcune informazioni dell'utente (usando i campi personalizzati), come nome o città di residenza o qualsiasi altra informazione tu abbia raccolto. Questo aiuterà a catturare l'attenzione, anche se, come tutto non è mai bene esagerare 😉 invio_newsletter_personalizzate

Oltre ai campi personalizzati, puoi rendere le newsletter più interessanti segmentando il tuo database e inviando newsletter diverse in base a caratteristiche o comportamento dell'utente. Alcuni esempi:

  • fai promozioni mirate in base alla zona? Filtra gli utenti per area di residenza e crea contenuti personalizzati
  • in arrivo il compleanno? Qualche giorno prima invia in automatico una newsletter di auguri con un coupon sconto da presentare in negozio per festeggiare insieme
  • usi le fidelity card digitali con Smshosting? Filtra chi ha speso di più nel corso dell'anno e invia loro una newsletter di ringraziamento, con un bel coupon.

filtro_spesa_contatti > Prova gratis Smshosting per 30 giorni. Senza carta, senza rinnovo.

Quando inviare newsletter

C'è un giorno della settimana o un orario migliore per inviare newsletter? Nessuno ha la bacchetta magica, però - secondo alcune statistiche - ci sono dei momenti più efficaci di altri. Ecco la risposta in questo video, dove troverai anche indicazioni su "ogni quanto inviare newsletter" 👇

Quando inviare newsletter? Giorni e orari migliori (per le tue email)

Per ottenere il massimo dal nostro email marketing è importante sapere quando inviare le newsletter. In questo video troverai alcune linee guida fondamentali e qualche consiglio PRO.

Per riassumere:

  • martedì, mercoledì e giovedì
  • dalle 10:00 e le 11:00, alle 13:00 o alle 08:00 (a seconda dei tuoi obiettivi)
  • ❌ da evitare: fascia oraria dalle 21:00 alle 6:00

GDPR email: raccogli il consenso

Ora hai tutti gli elementi per iniziare ad inviare newsletter. Piccolo check: stai raccogliendo i contatti a norma di GDPR, vero?
Cosa significa?
IL GDPR (General Data Protection Regulation) è il regolamento europeo entrato in vigore il 25 maggio 2018 che disciplina il trattamento dei dati personali da parte di aziende ed Enti Pubblici.
Prevede di gestire e raccogliere i dati in maniera consensuale ed informata, utilizzando delle piattaforme a norma di GDPR che ti diano la possibilità di:

  • inserire l'informativa privacy nei moduli di raccolta contatti
  • raccogliere il consenso informato per ogni utilizzo dei dati gestione_dei_consensi_gdpr
  • totale sicurezza e tracciamento dei dati

Smshosting è GDPR-friendly. Prova gratis per 30 giorni. Senza carta, senza rinnovo >

Ci sono alcuni casi, per esempio per gli utenti che acquistano da e-commerce, in cui non serve richiedere un consenso esplicito all'invio di newsletter relative al prodotto. Ecco quando non serve il consenso.

Ed ora tocca a te!

Vai! Ci siamo, ora puoi inviare newsletter efficaci e che ti consentano di portare a casa ottimi risultati 💪
Se non sei già iscritto/a a Smshosting, > inizia ora la tua prova gratuita di 30 giorni. Senza carta, senza rinnovo.

E per qualsiasi domanda contatta la nostra assistenza, siamo a disposizione😊:
📞 0437 30419
📧 assistenza@smshosting.it
💬 chat online



Prova gratis per 30 giorni
Senza carta, senza rinnovo.

Compilando il modulo acconsenti al trattamento dei dati personali secondo l'informativa Privacy. Leggi informativa.

Siamo un partner affidabile

2003
Smshosting è un’azienda solida, nata nel 2003 in Italia
80.000
Sono oltre 80.000 il numero di utenti registrati
400 milioni
Inviamo 400 milioni di SMS all’anno
h24/7
Assistenza telefonica, chat, email