Lead magnet: cos’è e come crearlo per acquisire nuovi clienti

Le persone non amano dare alle aziende le loro informazioni personali, questo è il motivo per cui in cambio devi regalare un "incentivo". Ma cosa e come crearlo?
Lead magnet
28 Febbraio 2020

Il lead magnet è un contenuto (es. e-book) o un incentivo (es. sconto) che offri gratuitamente ai tuoi potenziali clienti in cambio delle loro informazioni di contatto (email e/o numero di cellulare).

Ecco svelato cos'è un lead magnet 😉 Il suo obiettivo principale è quindi aiutarci ad attirare l'attenzione di chi potrebbe diventare nostro cliente e fare in modo che ci lasci i suoi dati, per ricontattarlo in seguito.
Come faccio a creare questo lead magnet? Mi potete fare degli esempi? E poi come faccio a "darlo" all'utente?

Se ti stanno sorgendo queste domande, sei nel posto giusto. Nello specifico in questa guida verdemo:
Perché è importante creare un Lead Magnet
Le 5 caratteristiche di un Lead Magnet efficace
Lead Magnet esempi
Come scegliere il Lead Magnet più efficace
Dettagli tecnici di un buon Lead Magnet
Crea, automatizza, promuovi: gli strumenti

Se preferisci la versione video, eccola:

Lead magnet: 13 esempi + come creare il TUO Lead Magnet

Lead Magnet esempi? Sì, ne abbiamo 13. In questo video capirai bene cos'è e a cosa serve un lead magnet.

Ebook Gratis

Lead magnet: cos’è e come crearlo per acquisire nuovi clienti

Perché è importante creare un Lead Magnet

Prima di capire come strutturare il nostro lead magnet perché sia efficace, concentriamoci sul comprendere perché lo dovresti creare. Abbiamo detto che la funzione di un buon lead magnet è aiutarci ad ottenere il contatto di un potenziale cliente.
In generale, sappiamo che le persone non amano lasciare il loro contatto alle aziende. Sicuramente non se in cambio non diamo nulla. Pensaci un attimo: se ti imbatti in un sito in cui ad un certo punto trovi un form di questo tipo, cosa fai?

A meno che tu non sia per qualche motivo estremamente interessato ai contenuti che ti potrà inviare questa azienda, difficilmente lascerai i tuoi dati. Non c'è nulla che catturi l'attenzione e nulla che ci stimoli a lasciare il contatto.
E se invece trovassi questo form?

Lasciando i tuoi dati otterrai un e-book di cucina. Se cucinare è un mio interesse e in questa pagina ci fosse stata un'anticipazione di cosa avrei trovato in questo libro, probabilmente avrei compilato il form. E questo "scambio" non mi sarebbe pesato.

Riassumendo: è importante creare un buon lead magnet perché questo incrementa la possibilità di raccogliere un lead (un contatto potenzialmente interessato ai miei prodotti/servizi).
A questo punto il tuo obiettivo è avvicinare il "nuovo arrivato" al tuo brand, con l'obiettivo di stimolarlo a compiere il primo acquisto (se non è ancora cliente) o a renderlo un cliente fedele (se acquista già i tuoi prodotti). Approfondiremo questi aspetti nel prossimo articolo, ma ora cerchiamo di fare il primo step, ovvero creare il miglior lead magnet per il tuo cliente tipo.

Le 5 caratteristiche di un Lead Magnet efficace

Per funzionare e permetterti di raccogliere contatti, un buon lead magnet deve essere:

  • Gratuito
  • Specifico, perché deve rispondere ad una specifica esigenza del tuo "cliente tipo". Dovrai quindi ragionare sulle necessità dei tuoi potenziali clienti, sui problemi che potresti risolvere con il tuo lead magnet.
  • Di valore, perché se i potenziali clienti percepiscono che il tuo lead magnet è prezioso, non avranno problemi a compilare il form e a lasciarti il loro contatto. Se il tuo lead magnet mantiene la "promessa" e si rivela effettivamente interessante ed utile, l'utente potrebbe condividere con altri la sua esperienza positiva, aiutandoti ad allargare la "cerchia" di persone che compilano il form.
    Sempre nell'esempio dell'e-book di ricette, se la signora Maria trova delle ricette creative e uniche, consiglierà anche all'amica Laura di andare su quel sito e scaricarselo.
  • Di immediata e semplice fruizione: un lead magnet non deve essere lungo e complesso (evita gli e-book di 100 pagine o i video di 1 ora). Fai in modo che contenga solo le informazioni rilevanti, "facili da digerire". Se l'utente deve perdere troppo tempo per ricercare l'informazione che gli interessa, questo lo renderà poco efficace.
  • Gratificante, subito: detto così non è bellissimo, ma è la realtà. Chi ti lascia il suo contatto, si aspetta in cambio qualcosa che gli dia immediatamente una gratificazione.

Lead Magnet esempi

E quindi? Ecco un elenco di quelli che possono essere degli esempi di lead magnet:

  • check list (una soluzione relativamente veloce da realizzare e di elevato interesse per la maggior parte delle persone)
  • e-book
  • statistiche e report (basati su una ricerca interna, non devono essere il riassunto di ricerche già pubblicate)
  • moduli e template pronti all'uso (per esempio ad un social media manager potrebbe interessare un Modello di Piano Editoriale)
  • video tutorial
  • podcast
  • webinar
  • breve video corso o la prima parte del video-corso, se il tuo obiettivo è vendere la versione integrale
  • sconti per chi si iscrive alla newsletter o lascia il numero di cellulare, come fa Adidas sul suo sito web:
  • versioni di prova di un servizio:
  • quiz: è un interessante lead magnet, perché se trovi il giusto argomento avrai un tasso di conversione davvero elevato. Chi non ama i quiz?
  • case study: se hai la possibilità di riportare le "storie di successo" di qualche tuo cliente, beh, sono un ottimo lead magnet. Chi visita il tuo sito o dimostra interesse verso la tua azienda, probabilmente sarà interessato a capire come il tuo prodotto/servizio ha aiutato altri come lui.
  • catalogo prodotti: se hai un buon numero di prodotti, sono moltissime le aziende che rendono disponibile il loro catalogo come lead magnet. E funziona! Ecco l'esempio di un'azienda che produce mangimi:

Come scegliere il Lead Magnet più efficace

Ora andiamo al sodo: come fare a trovare quel "qualcosa" che sia così interessante per il tuo target, tanto da lasciarti il contatto? Come dicevamo prima, dobbiamo trattare un argomento di valore, che risponda ad un bisogno specifico del MIO potenziale cliente.
Il nostro consiglio è di fermarti un attimo e cercare di capire chi sono i tuoi clienti tipo (il tuo target, in gergo markettaro) e cosa attira la loro attenzione (quali sono i loro problemi?). Ecco qualche consiglio pratico che ti guiderà a trovare la risposta che cercavi:

🔴 Cosa cercano i tuoi potenziali clienti? Trova informazioni sul tuo settore, leggi i blog, i forum, i commenti dei post nei social. Cerca di intercettare cosa vogliono sapere le persone.

🔴 Guarda anche Youtube: dai un occhio ai video con più visualizzazioni e da lì capisci cosa interessa al tuo target. Quali sono le domande a cui cerca risposta? Esempio: gestisci un vivaio?
🔎 Cerca su Youtube una parola chiave del tuo business, tipo: "come curare i fiori". Ti compariranno tanti risultati, tra cui video come "IL CICLAMINO CURE E SEGRETI PER NON FARLO SECCARE". Questo video ha (ad oggi) 205.941 visualizzazioni, ciò significa che è un argomento interessante per il tuo target. Parti da qui e, per esempio, crea un PDF cercando di trattare l'argomento aggiungendo particolari che non si trovano da altre parti, o disponendo le informazioni in modo accattivante e molto pratico.

🔴 Dai un occhio anche alle recensioni Amazon, lì ci sono interessanti recensioni su prodotti, portando alla luce problematiche, necessità e opinioni sulla tua nicchia di riferimento. Per esempio, questa è la recensione di una cliente che ha acquistato un prodotto drenante, per contrastare la ritenzione idrica: La cliente solleva la problematica delle gambe gonfie durante la giornata nei mesi estivi. Se ti occupi di fitness, perché non creare una guida del tipo "Gambe gonfie? 10 consigli che ti risolveranno il problema".

🔴 Parla al tuo pubblico, chiedi direttamente a loro. Per esempio, fai dei sondaggi, sfrutta le stories di Instagram per chiedere ai tuoi seguaci se preferiscono un argomento o un altro. Dai dati del sondaggio, avrai un feedback immediato su cosa interessa!

Dettagli tecnici di un buon Lead Magnet

Una volta individuata la specifica domanda/necessità/problematica alla quale vogliamo rispondere con il nostro lead magnet è il momento di realizzarlo! Prima di partire, ti vogliamo dare qualche "particolare tecnico" che ti consigliamo di rispettare per ottenere la massima efficacia:

  • lunghezza dalle 2 a massimo 5 pagine
  • convertilo in formato PDF (se è una guida scritta e non video/audio)
  • più che scrivere tanto, cerca di renderlo molto visivo, inserendo foto o immagini oppure creando un'infografica.
    Se non hai competenze specifiche nella grafica, ti consigliamo di usare uno strumento come Canva, che ti permette di realizzare dei PDF di design (se è bella la grafica, potrai anche scrivere meno ed avere un impatto maggiore!)
  • ricorda che deve essere molto specifico, devi dare informazioni rilevanti
  • alla fine inserisci sempre le tue informazioni di contatto (numero di telefono dell'azienda, email, canali social). Un'idea potrebbe essere quella di allegare un codice sconto, con l'obiettivo di stimolare l'acquisto. Per esempio: "Ti è piaciuta questa guida? Se vuoi provare i nostri corsi, iscriviti ora con il codice COUPON30 ed avrai subito lo sconto del 30%".



Una volta creato il lead magnet (soddisfatto del tuo lavoro? Speriamo proprio di sì!) è giunto il momento di scegliere il titolo. Non sottovalutare questo step, perché è importantissimo: deve essere incisivo e sarà proprio quello che farà propendere l'utente a lasciarti o meno il suo contatto! Alcuni esempi?
Le 10 bufale sul cibo: come evitare tranelli nella dieta
Ultimi giorni prima del matrimonio: la checklist che devi avere
La ultime novità sul digital marketing

💡 Consiglio: inserire un "numero" come le 10 bufale, i 10 trucchetti, i 5 consigli da un senso di sicurezza. Danno la percezione di definire un tema, di quantificare la risposta e soprattutto promettono qualcosa di specifico.

Crea, automatizza, promuovi: gli strumenti

Ci siamo: hai confezionato dalla A alla Z il tuo lead magnet. E ora cosa ti serve? Semplicemente due cose:

  • una landing page (pagina web) in cui inserire un form di iscrizione. Con Smshosting puoi creare, in modo facile e veloce, il form di raccolta contatti ed inserirlo in una pagina web che crei tu stesso. Non ci vuole alcuna competenza tecnica, non devi avere un sito web. Ti basta creare un account e provare 😉 PS. Per scoprire di più sulle landing page, dai un occhio a questa pagina.
  • invio automatico: qual è la tua necessità? Inviare il lead magnet via email o SMS a chi compila il form. Per questo hai bisogno di un software che ti permetta di farlo, con facilità e in automatico. Con Smshosting è semplicissimo: quando configuri il form, ti basterà selezionare la voce "Invia un'email con lead magnet" oppure "Invia SMS con coupon sconto" (nel caso in cui avessi promesso uno sconto):

E ora promuovi! Usa tutti i canali a tua disposizione:

  • Facebook: condividi la landing page con la funzione Post Social e sponsorizza da Gestione Inserzioni di Facebook
  • Instagram: parla del tuo lead magnet nelle stories, inserisci il link alla landing page nella bio del tuo profilo
  • Manifesti in negozio, in vetrina, in cassa. Stampa il qr code della landing page nel manifesto, i clienti dovranno solo inquadrarlo et voilà, nel loro smartphone comparirà subito la landing page

PS. Come condividere in maniera efficace una landing page sui social? Ti potrebbe interessare questo video 😊

Come condividere correttamente una landing page nei Social

✅ Ecco un video tutorial che ti spiega come condividere correttamente la tua landing page usando i Tag Open Graph

La guida in Ebook

Lead magnet: cos’è e come crearlo per acquisire nuovi clienti

Crea la landing page per promuovere il tuo Lead Magnet

Non serve alcuna competenza specifica e al cliente arriverà in automatico un'email con il lead magnet
Prova gratis senza vincoli
Promo +10% Extra Credito SMS
fino a fine mese.