Promemoria scadenze con SMS ed Excel

In questa puntata scopriamo come ottimizzare le comunicazioni relative alle scadenze utilizzando gli SMS ed un semplice foglio di lavoro Excel.
Come l'SMS può segnalare un'imminente scadenza? Per esempio un pagamento, un controllo da effettuare annualmente, un rinnovo annuale. In questo video vi guiderò con dei casi reali, proprio per capire insieme quale potrebbe essere l'automazione giusta per voi e per i vostri clienti.

Il primo caso di cui vi voglio parlare è quello di un'agenzia di assicurazioni. Avevano la necessità di ricordare ai propri clienti di effettuare il pagamento per il rinnovo della propria polizza assicurativa. Quest'esigenza era nata perché inviando la mail molte volte non veniva neanche letta, quindi l'operatrice doveva chiamare di volta in volta il cliente e sollecitarlo al rinnovo. Una grande perdita di tempo!

Ciò che gli abbiamo proposto è stato cambiare mezzo di comunicazione ed utilizzare l'SMS: la soddisfazione del nostro cliente è stata grandissima. Ci ha segnalato che moltissimi clienti chiamavano esordendo con: "mi è arrivato il messaggio che mi scade la polizza, quanto mi costa quest'anno? Come devo procedere?"

Ma come inviare in questo caso gli avvisi scadenza in maniera automatica?

I passi per raggiungere questo obiettivo sono veramente semplici:

  1. il primo step è quello di importare l'Excel con i numeri di telefono, il nome e cognome cliente, il numero di polizza e la data di scadenza annuale della polizza.
  2. Una volta caricata la lista, andremo semplicemente ad impostare l'automazione da rubrica: abbiamo creato un'automazione di tipo data, ciò vuol dire che l'SMS dovrà essere inviato in riferimento a quella data (che è la data di scadenza polizza).
  3. Stabilisci infine quanto prima della data di scadenza inviare l'SMS e procedi con la stesura del testo.

Un caso simile per l'esigenza ma un po' diverso è quello di una clinica veterinaria. La necessità che avevano era quella di avvisare i propri clienti quando avrebbero dovuto fare il richiamo del vaccino al proprio animale. Nello specifico, il veterinario utilizzava un gestionale in cui inseriva sempre tutti i dati, che di anno in anno cambiavano.

Per risolvere questa necessità gli abbiamo proposto di esportare ogni mese dal proprio gestionale i dati (nome del cliente, numeri di telefono, nome o tipologia animale, e la data di scadenza del vaccino). Caricando l'Excel sul nostro software ha potuto impostare direttamente l'automazione e 20 giorni prima che il cliente doveva fare il richiamo gli arrivava questo messaggio:

È stata un escamotage simpatica, poco costosa, ma che si è rivelata essere una vera e propria una strategia di fidelizzazione perché questi clienti si sono sentiti proprio seguiti personalmente.

Come comportarsi quando devo avvisare di una scadenza? Beh, spero di avervi passato qualche spunto utile.

Alla prossima puntata,

Marta

Prova il servizio senza vincoli